Home
Chi Siamo
Sciamanesimo
Astrologia
Corsi e Percorsi
In Viaggio
Articoli e News
Fotografie
Link
Contattaci

Acquista Libri, Cd e DVD

 

23.02.2017
MAURIZIO BALBONI

Un'unica mente, un unico cuore, un unico tempo...

Accanto, come chi indica la strada. Accanto, come chi ti porge il braccio. Accanto, come chi sussurra parole conosciute. Accanto, con naturale consuetudine. Potrei dire che qualcosa è cambiato dopo quattro anni di un'unica mente, di un unico cuore, di un unico tempo? 
Accanto, al mio fianco, poco distante, riconosco il canto... 
Sei accanto, oltre ogni dubbio scorre la via. 
Alessandra



Giovedì, 23 febbraio, alle ore 15, ai piedi di nonno Albero ci riuniremo per ricordare Maurizio con allegria e bellezza.
Ringrazio coloro che desidereranno unirsi all'evento e vi chiedo di comunicare la vostra presenza. Sono graditi incensi e fiori di tutti i colori. Grazie.


 

24 febbraio 2016
Mi sorprende, amato, come scorrano gli anni, con quella delicata sensibilità di passare inosservati... un infinito oggi è la vita che non reclama il passato e non illude il futuro... Grazie, per insegnarmi la pratica della presenza, per educarmi all'abbattimento di tutti i confini, per invitarmi a viaggiare oltre l'isola del tonal che incarno e sorprenderti al mio fianco... Grazie, per la compagnia, per cantarmi nel cuore, per visitarmi nei sogni. E grazie anche per ricordarmi in mille estrose maniere quanto tu sia vivo! Alessandra


 

 22 febbraio 2015

Se pur mi confonde, amato, l'inesorabile corsa del tempo che non so più se mi allontana o mi avvicina a te... so che dentro questo cuore, che non è più mio, è nostro, batte instancabile il tamburo della tua allegria, del tuo sorriso e della tua percepibile presenza. Grazie per manifestarti nella mia vita incessantemente, per continuare ad accompagnarmi nel viaggio della coscienza, come sempre hai fatto.
Onorando questa data in cui Maurizio ha intrapreso il volo verso il Mistero, ai piedi di Nonno Albero del nostro caro Quinto Sole, domenica, 22 febbraio 2015, alle ore 15, invito gli amici e il cerchio dei camminanti che lo desiderano, a riunirci con l'intento di riviverlo nel canto e nell'allegria tra incensi e fiori.
Rinnovandoti il mio amore, Maurizio, ti ricordo
Alessandra


 

23 febbraio 2014

E' passato un anno, mio amato sposo e compagno del Mistero, dal tuo commiato dalla vita terrena. In queste lune, mentre scorrevo sul tessuto del tempo nel grande cerchio della vita e delle relazioni, non ho passato un'alba dimenticandomi di ringraziare la vita per avermi dato l'opportunità di incontrarti sul cammino e di avermi permesso di tenerti tra le braccia...
Con rispetto ed emozione, davanti all'Albero Maestro che accoglie il mio rifugio e le tue ceneri, il giorno 23 febbraio 2014, alle ore 15, al Quinto Sole, invito il cerchio degli amici e i camminanti che lo desiderano, a unirsi al canto, all'abbraccio e alla dolcezza della tua presenza che trapela dall'energia degli elementi.
Con l'amore di sempre, ti ricordo.
Ometeotl
Alessandra

 


24 Febbraio 2013
Non sono ancora parole, amore mio, quelle che possono sgorgare dal mio cuore. E' ancora il tempo della grande offerta dell'acqua che come mare emotivo, scioglie, fino all'ultimo residuo, il sapore della tua presenza nella mia vita fisica, terrena. Siamo stati anime contemplando il Mistero, uno a fianco all'altra, nella meraviglia e lo stupore dell'incontro; siamo stati avventurieri alla ricerca del medesimo Graal, assetati esclusivamente d'amore; abbiamo condiviso il riso e il pianto abbracciati fino al punto da perdere i confini del nostro sè; abbiamo attraversato la notte, cantato alle stelle, camminato nei deserti, praticato il sentiero del cuore, creato mondi su mondi, ricamando attimo dopo attimo lo scenario che desideravamo vivere... e ancora molto di più... ci siamo amati pelle nella pelle fino a realizzare il sogno in cui io ero te e tu eri me...
Oggi tu lasci questa dimensione e io so che questo amore non terminerà mai. Neppure il mistero della morte riuscirà a disintegrarlo... così mi avvicino a questa esperienza, la più dolorosa della mia vita, finora...
Non smetterò di farti vivere in me, con me, nei miei passi, nel mio ringraziamento quotidiano, non smetterò di rivolgermi a te come a un guerriero che ha solo anticipato il passo al Mistero, per porgermi la mano quando toccherà a me dare il salto... come fa un uomo gentile, delicato, come tu eri... Nel crederti vivo, più vivo che mai, ti sento al mio fianco e rinnovo l'amore che provo per te e per la vita... uniti nel potere della Sacra Pipa, ancora una volta, amore... Ometeotl!
                                                                                       Alessandra

"Ringrazio ogni singola forma di vita e il suo Creatore.
Mi ringrazio per essere arrivato fino a qui,
perdono ogni offesa e mi perdono ogni offesa data;
consapevole del gioco dell'Ego, lascio andare la paura.
 Mi affido alla Madre Cosmica, la grande tessitrice,
 che mi ha partorito e che mi sta partorendo.
Mi lascio andare al gioco cosmico degli elementi, alle sue sincronie
che disegnano un tessuto generoso, di cui sono parte.
Accolgo il tocco magico del Mistero che mi dice:
"Ora... è il momento del risveglio".
Mi incammino nel sentiero della guerra fiorita,
dove i guerrieri camminano per andare a incontrare il Mistero."

Maurizio Balboni

Ringrazio gli amici, i camminanti e tutte le persone che si sono strette in cerchio per salutare Maurizio. Il loro calore è stato una potente medicina per il mio cuore. Qui di seguito alcune delle mails e dei messaggi che lo ricordano. Per tutte le nostre relazioni. Grazie.


 

 

 

 

 

 

 

 “Ho conosciuto un guerriero, semplice e sincero… si è impegnato seriamente per essere più vero. un guerriero di pace e conoscenza.. con il cuore pieno di benevolenza.. l'ho incontrato lungo il sentiero dell'amore..  pochi attimi di vita.. di intensità e pienezza infinita... abbiamo camminato insieme per un breve tratto tessendo ponti tra il passato e il futuro.. ti onoro con sincerità fratello Maurizio.. grazie per quello che mi hai dato..ti auguro di viaggiare leggero lungo le strade del tempo...verso l'eternità.. negli inframondi dell’infinito… spero di incontrarti ancora...  “
Carlo

“Grazie Maurizio, amico e maestro, mi hai insegnato a credere nei sogni e a focalizzare l'intento per farli realizzare. A camminare raccogliendo energia dalla Terra e dal Cielo, a seguire la strada del cuore. Sei andato avanti, tra le Stelle, cantando danzando, suonando il tamburo.”
Cristina

"La prima volta che sono rimasto in capanna per 4 porte è perchè Maurizio mi ha detto: ce la puoi fare... Perchè tra guerrieri ci si riconosce sempre!" Samuel

“Per un guerriero del tuo lignaggio si tratta solo di un balzo nel mistero, uno dei tanti, forse un po' più lungo, forse più profondo.
Per noi che restiamo è l'ennesimo richiamo della vita che ci urla di magia e di mistero attraverso la morte. La vita, attraverso la tua morte, ci scuote dal torpore dicendoci che stiamo vivendo DAVVERO e chiedendoci SE stiamo DAVVERO vivendo!
Un guerriero non muore, salta nell'infinito. E il suo salto non genera dolore ma consapevolezza e ammirazione.
Grazie Maurizio per averci ancora una volta aperto la strada.
A presto, di là dal mistero ti riverrò a cercare.“
Massimo

"Vola leggero nel vento, caro Mauri, balla gioioso con la fiamma, fluisci sereno nell'onda e pulsa col cuore della Terra.. "
Sarah
 
"Quando la Realtà chiese al Mistero di unirsi a lei, il Mistero l'avvolse con infinito Amore facendo capire alla Realtà di essere già parte del Grande Mistero! A te Maurizio che mi hai insegnato a vivere la vita con questa consapevolezza, dico GRAZIE e con il cuore vicino al tuo ti auguro un buon viaggio nella luce! "
Massi

“Ciao, Maurizio, sfortunato e coraggioso “vicino di casa”.
Accogliendo tra di loro, increduli e sgomenti, le Tue povere ceneri quassù, al Quinto Sole – Il “Tuo” Quinto Sole! – oggi, ne siamo certi, anche i Tuoi amici Alberi piangono e fremono come noi, di commozione. Ciao e addio per sempre, dolce, caro e gentile amico nostro, e grazie per averci scaldato il cuore con la Tua preziosa ed affettuosa amicizia.”
Franco e Gianna

“Buon viaggio Mauri, a te che mi hai accompagnata a ritrovare la strada verso la natura, a benedirla e a ringraziarla. Buon viaggio verso la sorgente. Uniti nel cuore dove non esiste separazione”.
Nicole

“Hoy Mauri está volando ya al encuentro del Gran Misterio, y quienes lo quisimos y apreciamos, le deseamos el mejor de los viajes, su último viaje, y que todos los guardianes de las distintas tradiciones con las que compartió aventuras incontables en el mundo de lo visible, y sobre todo en el mundo de lo invisible, le guíen ahora al Xibalbá, al Mictlán, ahí donde continuaremos nuestra existencia, liberados del cuerpo, de los miedos, de los deseos y de los sufrimientos.”
Alberto

“Se mai dovessi piangermi
un giorno,
piangimi piano. Piangimi piano,
se proprio devi,
e sarò il sole
che scalda le gote
ed i sogni a primavera,
quando stanca dei frenetici passi
ti fermerai tra i rami
del leccio vecchio. Piangimi piano,
se proprio devi,
e sarò la risacca
che rinfresca i  piedi
ed i pensieri nelle sere d’estate,
quando richiamata da un sospiro
contemplerai il mare
gravido di luna. Piangimi piano,
se proprio devi
e lascia che lentamente,
io possa adagiarmi nell’eterno”.
Maurizio

“Ciao
È notte,
è tempo di cantare al cielo
il desiderio del fuoco
e di raccogliere
in una coppa d’oro
le lacrime della luna.
I sensi,
distratti dal vortice angelico
non percepiscono il moto insensato
ed i sogni
con semplice carezza
si tramutano in vapore.
Fuori,
persi nella banchisa eterna
i suoni sono radi
ed i colori smorti
e le infinite vie
prigioniere del gelo.
Arriverà
infine il giorno
e con esso il vento
che spazzerà via ogni illusione
ed  il cosmo intero
con un delicato ondeggiare di piuma.
Vai,
amico mio se proprio devi
al di là del grande mare incerto.
Alle mie solite domande
risponderà poi
solo il gelido pallore della luna”.
Maurizio

“Ali di pioggia
Il cielo gonfio di pioggia non sa trattenere lacrime.
L’aria del bosco è colma di sguardi e abbracci.
Passi incerti scivolano sul fango e sulla mota.
Snelle candele illuminano i cuori d’addio.
Sul suo piccolo poggio l’albero accoglie mani incenerite,
mentre petali arcobaleno piovono sulle sue radici.
Le nuvole calano portando paesaggi irreali.
Ultimi abbracci, ultimi addii prima di risalire nel mondo.
La pioggia non cessa mentre cala la sera.
Ali di pioggia
Nel bosco senza tempo
Alleviano cuori”
Fabio

“C'erano le gemme su Nonno Albero, mentre lasciavamo le tue ceneri.
Pioveva, e noi cantavamo, e le gemme ci sfioravano la testa.
In ogni fiore del Quinto Sole,
in ogni canto, in ogni cerchio,
nel profumo della capanna,
nel calore del fuoco,
Maurizio.”
Alessio

“Volando alto come il condor, domenica 24 febbraio sei salito in cielo. Sospeso nel vento avrai sorvolato tutti i tuoi amati Apu, dalle Ande all’Himalaya. Noi che abbiamo avuto la benedizione di incrociare il tuo cammino, ti salutiamo col cuore pieno di gratitudine e di amore. Hai dato tutto ciò che avevi, i tuoi piedi hanno camminato sentieri inesplorati, le tue mani composto offerte alla Madre Terra ed a tutti gli Spiriti della Natura. La tua voce, i tuoi canti e le tue preghiere continueranno a risuonare al Quinto Sole. La luce del tuo cuore irradierà come un’onda di pace le nostre coscienze. Caro Maurizio, fratello prezioso e guerriero dell’arcobaleno, vogliamo ricordarti col tuo sorriso sincero e con i tuoi occhi accoglienti e pieni di vita.
” No es mas que un hasta luego …” Grazie per ricordarci che la morte non esiste!”
Luigi

 “Un grande abbraccio ancora a te Alessandra coraggiosa donna e guerriera. Abbiamo vissuto insieme una cerimonia molto forte e toccante, ti ringrazio. Tu e Maurizio continuate ad insegnarmi la forza di vivere con il cuore e la scelta di scegliere ciò che si sente.
Scegliere di condurre una cerimonia in un momento così doloroso ma avere la forza di essere protagonisti della propria vita è bellissimo.
                                        Questa è la vera vita
Buona vita, sei circondata d'amore”
Rosangela

“Carissimi Alessandra e Maurizio, in questo tempo e soprattutto da quando tu Maurizio hai lasciato qui il tuo corpo non so quante volte vi ho pensato e quante volte mi siete venuti a trovare nelle faccende del quotidiano e nei tanti sogni notturni... a volte insieme a volte separati.
E tutte le sere a letto, come un saluto ad un grande capitano prima di chiudere gli occhi rivolgo lo sguardo verso l'alto, verso l'infinito  e la mente va a rivedere il tuo viso, dandomi  il tempo di scorrere come un rosario tutte le volte che ci siamo incontrati, dalla prima volta ai bambini della nuova era, fino al rimontaggio della pedana la scorsa primavera col fango alle caviglie...
…Mi hanno onorato le tue confidenze e   mi sono arricchito attraverso le tue  esperienze. Sono cresciuto con la conoscenza che condividevi, e con le spinte che ci davi ad andare con la consapevolezza  verso l'età adulta....
E anche lo scorso lunedi quando tu Maurizio eri lì sdraiato in mezzo a noi ho percepito la tua presenza come tutte le altre volte, parlavi col silenzio e  ho vissuto l'esperienza di come  la frontiera tra la vita e la morte non esiste...e vivo questo tempo con questa acquisizione.....grazie!
Mi ricordo dicesti che stavi scrivendo un libro e non so a che punto sei arrivato e se il tempo a casa per la malattia ti ha permesso di continuarlo o abbandonarlo....ma spero che Ale  abbia la voglia e il piacere di farcelo  conoscere...
Non riesco ad essere triste perchè il solo percepirti riempie ma..... un po' malinconico si, sento la paura  che qualcosa non sarà più come prima e si adagia come polvere su ogni cosa.... aiutami come altre volte a soffiarla via.... Un abbraccio a tutti e due e a domani”
Alberto

 “Cara Sandra
non abbiamo parole, ma un grande ricordo nel cuore
vi siamo vicini
un caldo abbraccio”
Aurora e tutto Monte Pù

“Cara Alessandra,
il ricordo di Maurizio, del suo entusiasmo, della sua generosità, del suo Amore per la Vita, della sua quieta e ferma presenza, della sua umiltà e autenticità rimarranno per sempre nei nostri cuori e nella nostra casa, in cui abbiamo avuto l'onore di accogliere lui e Gianluca l'estate scorsa per introdurci alla ruota del tempo. Con tanto Amore, ti giunga un abbraccio da cuore a cuore da parte mia, di Paolo e Filippo e di tutto il gruppetto di Torino. GRAZIE MAURIZIO di essere passato ed aver lasciato la tua orma nelle nostre vite!”
Tiziana

“Cara Alessandra,
non ci conosciamo personalmente. Ovvero, io ti conosco grazie alle parole piene di Amore di Maurizio e per aver partecipato ad un paio di incontri organizzati dalla vostra associazione, ma non mi sono mai presentata.
Ho iniziato un percorso di counselling con Maurizio nella primavera del 2011 e l'ho visto l'ultima volta a fine novembre: mi sembrava fuori pericolo.
Mi sono rivolta a lui perche' soffrivo per non essere madre.
Domani Giulia compie tre mesi.
Conoscere Maurizio ed essere guidata da lui e' stato un dono grandissimo e meraviglioso. Illuminante.
Vorrei davvero partecipare alla cerimonia di sabato prossimo, se me lo permetti. Grazie,”
Chiara

 “Lunedì scorso mi sono raccolta un momento a salutare Maurizio
e un raggio di luce bianca candida è salito velocissimo al cielo
veloce come un razzo .... e puntava dritto allo zenit
tornava a casa, nel cuore dell’Universo
 desideravo condividere questo piccolo pensiero con te
con tanto amore”
Laura  

 

< torna alla lista